Salta la navigazione

Encoder incrementali VIONiC™ con riga lineare RSLM

Caratteristiche

  • Uscita digitale direttamente dal lettore
  • Dimensioni lettore: 35 x 13,5 x 10 mm
  • Risoluzioni fino a 20 nm
  • Velocità fino a 12 m/s
  • Errore sottodivisionale (SDE): in genere <±30 nm
  • Tacca di zero ottica IN-TRAC
  • Doppio limite

Vantaggi

  • Non richiede un'interfaccia separata
  • Advanced Diagnostic Tool per l'identificazione degli errori, la risoluzione dei problemi di installazione e la manutenzione
  • Riga rigida ad elevata accuratezza
  • Elevata resistenza alla polvere
Patch trasparente per banner del sito Web

VIONiC

Gli encoder VIONiC integrano le ottiche di filtraggio e la tecnologia di interpolazione di Renishaw per creare una nuova serie di encoder ottici, aperti, incrementali digitali, super compatti e ad elevate prestazioni. Gli encoder assicurano risoluzioni fino a <±20 nm e prevedono un'ampia varietà di configurazioni per ottimizzare la velocità del sistema di controllo del movimento. I sistemi VIONiC sono rapidi e facili da installare, con ampie tolleranze di impostazione e calibrazione automatica. L'elaborazione dinamica del segnale garantisce una maggiore stabilità del segnale con un errore sottodivisionale <±30 nm per un eccellente controllo del movimento.

Advanced Diagnostic Tool semplifica il rilevamento degli errori e le operazioni di manutenzione e aiuta gli utenti a ottimizzare il sistema nelle installazioni più complesse.

Cosa è la riga RSLM?

SLM è una riga rigida in acciaio inossidabile con un passo da 20 µm e varie opzioni di tacca di zero ottica IN-TRAC, fra cui quelle a intervalli regolari per consentire la selezione da parte dell'utente oppure con tacca di zero singola, posta al centro o presso l'estremità.
Paragonabile alle righe di vetro a passo fine, garantisce un'accuratezza totale (incluse pendenza e linearità) migliore di ±4 µm su una lunghezza di 5 m. Può essere avvolta per occupare meno spazio quando riposta, ma una volta distesa funziona esattamente come una riga rigida.
I progettisti hanno a disposizione due opzioni di montaggio, in base alla loro esigenze: con un biadesivo appositamente formulato oppure con morsetti meccanici. Entrambi i metodi di montaggio consentono un'espansione termica indipendente pari a quella del substrato.

Perché scegliere questo encoder?

Encoder digitale per uso generico

L'encoder VIONiC unisce interpolazione ad alta velocità e prestazioni metrologiche all'altezza delle applicazioni più impegnative. È disponibile in una vasta gamma di configurazioni che permettono di ottimizzare la velocità e la risoluzione del dispositivo in base ai requisiti del sistema di movimento. Inoltre, VIONiC è in grado di funzionare con righe lineari e rotative con vari livelli di accuratezza. L'encoder è facile da calibrare e può essere utilizzato anche per produzioni di grandi volumi.

Risoluzione dei problemi e manutenzione

Advanced Diagnostic Tool fornisce un feedback completo sulla condizioni del dispositivo e risulta molto utile durante le installazioni più complesse e nelle attività di risoluzione dei problemi. Fornisce:

  • Funzioni di calibrazione remota
  • Ottimizzazione del segnale sulla lunghezza dell'asse
  • Indicazione del beccheggio del lettore
  • Indicatori di fine corsa e tacca di zero
  • Uscite DRO e lissajous.

Combina l'affidabilità della robustezza a una migliore accuratezza

Il sistema VIONiC RSLM fornisce tutta la comodità, la robustezza e la facilità d'uso di una riga a nastro garantendo al contempo più accuratezza di qualsiasi altra riga in vetro. Risulta quindi ideale per gli assi lunghi a elevate prestazioni.

Strumento opzionale Advanced Diagnostic Tool ADTi-100

Strumento diagnostico avanzato di VIONiC

Gli encoder VIONiC sono compatibili con Advanced Diagnostic Tool ADTi-100 e con il software ADT View. Il loro feedback fornisce dati completi in tempo reale, ed è utilissimo per operazioni di installazione e diagnostica, anche nelle situazioni meno agevoli. L'interfaccia software risulta estremamente intuitiva e può essere utilizzata per:

  • Calibrazioni remote
  • Ottimizzazione del segnale sull'intera lunghezza dell'asse
  • Indicazione del beccheggio del lettore
  • Indicazione di finecorsa e tacca di zero
  • Lettura digitale della posizione encoder (in relazione alla riga)
  • Monitoraggio della velocità in relazione al grafico temporale
  • Esportazione e salvataggio dei dati

Specifiche tecniche

Standard di misura

RSLM: riga rigida ad alta accuratezza in acciaio inox

Disponibile anche con tacca di zero finale (RSLE) o con tacca di zero selezionabile (RSLC)

Dimensioni lettore (LxPxH)

35 mm x 13,5 mm x 10 mm

Passo della riga

20 μm

Coefficiente di espansione termica a 20° C

10,1 ±0,2 µm/m/°C

Grado di accuratezza a 20° C

±1,5 μm fino a 1 m, ±2,25 μm fino a 2 m, ±3 μm fino a 3 m, ±4 μm fino a 5 m, calibrata in conformità agli standard internazionali

Tacca di zero

Tacca di zero IN-TRAC

Sono disponibili varie opzioni per la posizione della tacca di zero. Per ulteriori dettagli, vedere la scheda tecnica

Interruttori di fine corsa

Doppio limite

Lunghezza della riga

Da 20 mm a 5000 mm

Velocità massima

Fino a 12 m/s

(per ulteriori dettagli, vedere la scheda tecnica)

Errore di sottodivisione (SDE)

In genere < ±30 nm

Controllo dinamico del segnale

Condizionamento del segnale in tempo reale, incluso Controllo automatico del guadagno (AGC), Controllo automatico del bilanciamento (ABC) e Controllo automatico della correzione (AOC) per l'ottimizzazione delle prestazioni su tutta la gamma di condizioni operative

Segnali incrementali


Risoluzione da 5 µm a 20 nm

(per ulteriori dettagli, vedere la scheda tecnica)

Collegamenti elettrici

Lunghezza del cavo: 0,5 m, 1 m, 1,5 m, 2 m e 3 m con connettori di tipo D (9 e 15 pin) o connettore circolare in linea (12 pin)

Alimentazione elettrica

5 V -5%/+10%, solitamente <200 mA terminazioni complete

Vibrazione (in funzione)

100 m/s2 max da 55 Hz a 2000 Hz

Shock (non in funzione)

500 m/s2, 11 ms, ½ seno, 3 assi

Temperatura di esercizio (sistema)

Da 0° a +70° C

Protezione

IP40


Per informazioni dettagliate, vedere la scheda tecnica.

 

Download

Schede tecniche

Schemi tecnici

Funzionamento

VIONiC include le esclusive ottiche di filtraggio di Renishaw di terza generazione, che mediano il contributo di un gran numero di periodi della riga, escludendo gli elementi non periodici, come ad esempio la sporcizia. Anche lo schema della riga, nominalmente ad onda quadra, viene filtrato per proiettare sul rilevatore un campo di frange sinusoidali. Viene utilizzata una struttura multicanale, sufficientemente accurata da produrre fotocorrenti sotto forma di quattro segnali con fasatura simmetrica. I segnali sono combinati per rimuovere la corrente continua e produrre uscite seno/coseno con spettro pulito ed offset ridotto, mantenendo comunque l'ampiezza di banda oltre i 500 kHz.

Il condizionamento del segnale dinamico avanzato completamente integrato e i comandi Controllo automatico del guadagno, Controllo automatico del bilanciamento e Controllo automatico della correzione si combinano per garantire un errore sottodivisionale (SDE) <±30 nm.

Questa evoluzione delle ottiche di filtraggio, unita a una componentistica elettronica selezionata con estrema cura, fornisce segnali incrementali con una larghezza d'onda molto ampia, per raggiungere una velocità massima di 12 m/s, assicurando allo stesso tempo il valore minimo di jitter (rumore) di qualsiasi encoder della sua classe. L'interpolazione avviene all'interno del lettore. Le versioni con risoluzione fine risultano ulteriormente affidabili, perché la loro interfaccia integra elettroniche che consentono di ridurre il jitter ad appena 1,6 nm RMS.

Schema ottico di TONiC™ con note

La tacca di zero IN-TRAC è integrata nella riga incrementale e viene rilevata da un’ottica separata, collocata sempre all'interno del lettore. Come è mostrato nello schema, il rilevatore separato di tacche di zero è ora direttamente incorporato al centro del gruppo di fotodiodi lineari del canale incrementale, per garantire una maggiore immunità da problemi di perdita di fase dovuta ad imbardate. Tale configurazione esclusiva viene ulteriormente ottimizzata da una routine di calibrazione automatica che garantisce la fasatura elettronica della tacca di zero e ottimizza i segnali incrementali.