Salta la navigazione

Gemmologia

I sistemi Raman della Renishaw aiutano a identificare, studiare e certificare le pietre preziose. Il nostro microscopio Raman confocale inVia viene utilizzato da numerosi laboratori di gemmologia in tutto il mondo.

Lo strumento perfetto per la gemmologia

  • Valuta l'autenticità di una gemma e determina se una pietra è naturale, sintetica o trattata
  • Rivela se nella gemma sono presenti fratture mascherate con sostanze riempitive
  • Individua inclusioni solide, liquide e gassose
  • Identifica i vari tipi di cristalli minerali
  • Studia i difetti, le lacune e le sostituzioni in un cristallo
  • Analizzale inclusioni anche quando si trovano in profondità all'interno della gemma

La spettroscopia Raman non è una tecnica distruttiva e consente di esaminare gemme e minerali senza alterarli.

  • tourmaline tourmaline [gen]

Uno strumento semplice da usare

Il microscopio Raman confocale inVia della Renishaw rappresenta il perfetto complemento alle tradizionali tecniche di analisi petrografica.

Utilizza un microscopio ottico (ben conosciuto dai gemmologi) e supporta tutti i metodi di visualizzazione standard (luce trasmessa o riflessa, luce polarizzata). Per acquisire uno spettro è sufficiente mettere a fuoco il campione. Il modello inVia assicura un'elevata automazione ed è in grado di gestire procedure complesse.

Identificazione delle gemme

Grazie al database Renishaw contenenti gli spettri dei materiali inorganici e minerali, l'identificazione delle gemme diventa un'operazione molto semplice. È possibile distinguere diamanti, moissanite e altri materiali in pochi secondi.

Individuazione delle adulterazioni

La spettroscopia Raman consente di riconoscere le gemme adulterate.

Il modello inVia è dotato di un'elevata risoluzione spaziale e può essere utilizzato anche con obiettivi a lunga distanza per individuare resine epossidiche e altri riempitivi usati per le fessurazioni, anche se microscopiche.

È inoltre possibile riconoscere le pietre trattate mediante riscaldamento e irradiazione. Un buon esempio è rappresentato dal trattamento dei diamanti ad alta pressione e temperatura per migliorarne la qualità.

Esame delle inclusioni

Si può ricorrere all'imaging volumetrico confocale di StreamHR™ per determinare in modo rapido e facile la composizione delle inclusioni e visualizzare la loro forma in 3D. Oltre alle inclusioni solide, possono essere esaminate anche inclusioni liquide e gassose.

Ulteriori informazioni

Siamo a disposizione per ogni esigenza

Per ottenere ulteriori informazioni su quest'area applicativa o su applicazioni che non sono state trattate in questa pagina, contattare il nostro team.