Salta la navigazione

Le sonde Renishaw riducono gli scarti e fanno risparmiare tempo ai fornitori di componenti di precisione

La divisione Advanced manufacturing di Intoco (Independent Tool Consultants Ltd), un'azienda con sede nel Gloucestershire, Regno Unito, che si occupa di fornire componenti di precisione su richiesta. I centri di lavoro a cinque assi e le macchine per modelli solidi in 3D sono affiancati da una serie di sistemi che garantiscono il controllo qualità e ben tre macchine CNC con specifiche elevate montano sonde a contatto Renishaw.

Mentre l'implementazione di tecniche produttive efficienti e poco costose costituisce un fattore importante per molti fornitori, la qualità dei pezzi rimane in ogni caso l'elemento chiave per il successo in un mercato in cui è essenziale produrre pezzi perfetti al primo tentativo, eliminando gli scarti. Bisogna ricordare che ogni pezzo rifiutato si traduce in una fattura non pagata.

Inizialmente, l'obiettivo era quello di assicurare l'accuratezza delle misure durante il processo di lavorazione. Le officine che equipaggiano le proprie macchine CNC con sonde di misura capiscono in pochissimo tempo quali siano i vantaggi derivanti da funzioni come il presetting automatico degli utensili, la verifica dell'integrità degli strumenti, l’impostazione dei componenti, la calibrazione durante il ciclo e l’ispezione del primo pezzo. Intoco, ha sede a Staverton, vicino Cheltenham, nel Regno Unito, e rappresenta un ottimo esempio di come un fornitore possa sfruttare a proprio vantaggio le tecnologie di ispezione a contatto offerte da Renishaw.

Tony Preece ha fondato Intoco nel 1972 e oggi riveste il ruolo di Amministratore Delegato. Nata come azienda di forniture per il settore dell'estrusione dell'alluminio, la società ha successivamente allargato i propri orizzonti per servire una grande varietà di mercati che richiedono prodotti di alta qualità, consegne rapide e prezzi convenienti. Intoco è nota soprattutto per la rapidità delle consegne, un vantaggio che in parte deriva dal fatto di avere una divisione dedicata ad acciai e leghe speciali e di disporre quindi in modo costante di materie prime pronte per la lavorazione.

Tony è convinto che l'investimento effettuato da Intoco con l'acquisto delle sonde Renishaw sia quello che ha prodotto un ritorno più rapido.

La Mazak INTEGREX e-1850V di Intoco monta anche il software Inspection Plus di Renishaw per centri di lavoro. Si tratta di un pacchetto integrato di macro che include opzioni per la misura vettoriale e angolare, opzioni di stampa, una vasta serie di cicli, tra cui un ciclo SPC, opzioni a contatto singolo o doppio, compensazione del correttore utensile in base alla percentuale dell'errore misurato e produzione di dati.

"Inspection Plus è utilissimo, perché permette di svolgere misure in-process e di regolare automaticamente i correttori utensili con il controllo. Dal punto di vista delle misure, risolve molti problemi all'operatore", ha spiegato Parkins. "Disponiamo di una CMM che può gestire fino a 800 mm sull'asse X, ma quando abbiamo componenti più grandi non riusciamo a misurarli in modo adeguato. Il sistema di ispezione Renishaw e il relativo software sono strumenti indispensabili".

Intoco usa la macchina anche per produrre turboventole con un diametro di 1500 mm e anche in questo caso Inspection Plus si rivela uno strumento preziosissimo: "Misuriamo le ventole con Inspection Plus ed esportiamo i dati in un file in formato Word o Excel" commenta Parkins. "A quel punto possiamo mostrare al cliente un documento che riporta le dimensioni nominali, quelle del controllo e la fascia di tolleranza".

Tempi di consegna rapidi

Come avviene in qualsiasi azienda di questo tipo, il tempo dedicato ad impostare le posizioni del pezzo di lavoro e a ispezionare manualmente i prodotti finiti potrebbe essere utilizzato in modo più produttivo, dedicandolo per esempio ad attività di lavorazione. Un sistema di sonde elimina i costosi tempi morti e gli scarti causati dalle operazioni manuali di impostazione e ispezione dei pezzi. I dirigenti di Intoco hanno potuto toccare con mano questo fatto sette anni fa, quando l'azienda ha acquistato una Mazak Integrex e-1850V, una macchina così grande da essere consegnata in 30 casse separate. All'epoca era l'unica macchina di questo genere installata nel Regno Unito. La macchina aveva in dotazione una sonda a contatto Renishaw RMP600 e questo permise di valutare da vicino i vantaggi competitivi che l'azienda avrebbe potuto ricavare.

"Attualmente, il settore dell'estrusione del metallo occupa il 50% della nostra capacità produttiva, ma ci occupiamo anche di componenti per altri settori, come quello farmaceutico, petrolifero/gas e delle energie rinnovabili", ha dichiarato Wayne Parkins, CNC Production Development Engineer di Intoco. "Abbiamo acquistato una Mazak Integrex e-1850V per produrre componenti particolarmente grandi e complessi, con diametri fino a 2300 mm e altezze massime di 1500 mm. Tali componenti vengono fabbricati in lega C22, super duplex e leghe in acciaio pretemprato. I nostri clienti non ci concedono di "rimediare agli errori con una saldatura", pertanto la capacità di produrre pezzi perfetti al primo tentativo è vitale per la nostra sopravvivenza. Per questa ragione abbiamo deciso di integrare la sonda di ispezione Renishaw nella nostra Mazak Integrex e-1850V.”

Maggiori investimenti

Di recente Intoco ha acquistato altre macchine Mazak multifunzione, fra cui una Mazak Integrex e-650H, che produce componenti per presse da estrusione e per i settori farmaceutico e della difesa. Le dimensioni di un lotto tipico prodotto da Intoco vanno da uno a quattro pezzi, senza mai superare i dieci.

Parkins racconta: "In origine Mazak Integrex e-650H ci era stata consegnata senza la sonda a contatto Renishaw in dotazione. Tuttavia, dovevamo usarla per produrre componenti con un diametro anche di 1000 mm ed era difficile misurarli con i normali dispositivi per ispezioni. Per questa ragione abbiamo chiesto a Renishaw di installare una sonda a contatto con trasmissione radio che ci permettesse di ispezionare e registrare dimensioni con tolleranze molto ridotte".

Intoco dispone anche di una macchina Mazak Integrex e-420H, equipaggiata con una sonda a contatto Renishaw e monta nella sua CMM una sonda MH20i a regolazione manuale, abbinata ad una sonda a contatto TP20, entrambe prodotte da Renishaw.

"La sfida principale che dobbiamo affrontare è la costante richiesta di componenti critici da consegnare in tempi estremamente rapidi", dice Parkins. "Eliminando le ispezioni fuori macchina e le misure manuali, con tutti i relativi rischi di inaccuratezze e letture non corrette, siamo in grado di abbreviare i tempi di produzione ed ottenere report con dati di misura accurati che possiamo direttamente mostrare ai nostri clienti".

Download