Salta la navigazione

Scelta di stili per scansione

È fondamentale scegliere lo stilo corretto per la scansione e la digitalizzazione di pezzi su CMM e macchine utensili.

Scelta dello stilo più adatto alle proprie esigenze

La scelta dello stilo di scansione dipende dall'applicazione e dal tipo di sonda utilizzato. Utilizzare uno stilo che abbia lo stesso diametro dell'utensile utilizzato per produrre il pezzo.

Utilizzare stili quanto più corti possibile per ridurre la flessione, ma assicurarsi che abbiano una lunghezza sufficiente a evitare contatti con stelo e sonda.

Considerazioni sulle applicazioni

Nelle misure per punti, la sfera entra in contatto con la superficie del componente solo per un brevissimo periodo di tempo. Nel caso delle scansioni la situazione è diversa, perché la sfera scivola lungo la superficie del pezzo di lavoro. In tali casi, l'usura dello stilo e i depositi che si accumulano a seguito della scansione possono incidere sull'accuratezza delle misure.

Renishaw ha portato avanti un intenso programma di ricerca per analizzare le interazioni fra i vari materiali delle sfere e le diverse superfici di lavoro. Tutti i test svolti con i vari tipi di materiali per sfere hanno mostrato un accumulo di depositi sulle superfici della sfera. Per tale ragione, si consiglia di pulire le sfere con un panno asciutto dopo ogni ispezione, in modo da eliminare eventuali residui.

Usura da abrasione (dopo la scansione di materiali abrasivi)

Se si eseguono misure su componenti in ghisa (o altri materiali altrettanto rugosi) sia la sfera che il pezzo di lavoro possono essere soggetti a usura da abrasione. Minuscole particelle di residuo possono causare leggeri graffi sulla sfera e sul pezzo. In queste situazioni, si consiglia l'utilizzo di stili con sfere in zirconio, che consentono di ridurre tale inconveniente.

Usura da adesione (dopo la scansione di pezzi di alluminio)

Se si utilizza una sfera di rubino per la scansione di una superficie in alluminio, si produce un effetto di attrazione fra i due materiali. In genere, si verifica un passaggio di residui verso la superficie più dura. Ciò significa che particelle di alluminio vanno a depositarsi sulla superficie della sfera. Lo strato di alluminio diventa chiaramente visibile solo dopo 100 m di misure costanti, utilizzando un contatto singolo sulla sfera dello stilo. Per questo tipo di applicazioni si consiglia l'uso di sfere in nitruro di silicio. Tale materiale respinge l'alluminio e impedisce l'accumulo di residui.

Download