Salta la navigazione

SFP2 - sonda per finiture di superficie per il sistema REVO®

Con SFP2 per REVO®, le ispezioni delle finiture di superficie diventano parte integrante della procedura di misura in macchina

Misura delle finiture e della rugosità delle superfici

Solitamente, per misurare le finiture delle superfici è necessario utilizzare sensori manuali oppure si deve spostare il pezzo in una macchina di misura dedicata. In questo senso, il sistema multisensore REVO è rivoluzionario, perché trasforma l'ispezione delle finiture delle superfici in una parte integrante delle misure eseguite dalla CMM, grazie alla possibilità di passare automaticamente dalla scansione alla misura delle finiture di superficie. Questa funzione,assolutamente esclusiva ed innovativa, permette di integrare l'analisi delle finiture di superfici all'interno di un unico rapporto di misura.

Grazie a un'avanzatissima tecnologia di misura a 5 assi, SFP2 può eseguire le ispezioni in modo automatico, con un significativo risparmio di tempo e riducendo gli spostamenti del pezzo. Tutto questo si traduce in un migliore ritorno sull'investimento in seguito all’acquisto della macchina di misura.

Misura di un blocco motore con SFP2 per REVO

Caratteristiche e vantaggi del sistema SFP2

Il sistema SFP2 è composto da una sonda e da una serie di moduli automaticamente intercambiabili con tutte le altre sonde disponibili per REVO, in modo da fornire la flessibilità necessaria per selezionare sempre l'utensile ottimale per l’ispezione di elementi diversi, utilizzando la stessa CMM per effettuare le misure. I dati provenienti da più sensori vengono inviati automaticamente come riferimento a uno zero comune.

  • Le misure delle finiture superficiali vengono perfettamente integrate nel programma di ispezione standard della macchina di misura, grazie alla possibilità di cambiare automaticamente la sonda SFP2 e i portastilo, mediante il rack MRS-2 e le porte RCP TC-3.
  • La sonda SFP2 sfrutta la capacità di posizionamento continuo e di spostamento su 5 assi della testa REVO-2.
  • L'accesso agli elementi difficilmente raggiungibili è assicurato da un asse C integrato nella sonda, affiancato da sonde con punte di varie forme e da un giunto posto fra il modulo e il portastilo.
SFP2 usato nel settore aerospaziale

Caratteristiche della sonda

  • SFP2 è una sonda a slitta con una punta in diamante di 2 μm di raggio. La slitta viene mantenuta sulla superficie con una forza controllata di circa 0,2 N, mentre la forza della punta dello stilo è di 0,005 N.
  • Ciascun modulo ha una geometria particolare e un giunto che consente di scegliere l'angolo fra il portastilo SFH e il modulo SFM in un intervallo di 180°, utilizzando lo strumento MST di impostazione modulo.
  • SFP2 può essere utilizzato in fori con un diametro di appena 5 mm.
  • Capacità di misura della superficie: da 6,3 μm a 0,05 μm Ra.
  • Uscita: Ra, RMS e i dati grezzi non filtrati sono restituiti da UCCserver al software client dell'applicazione di metrologia utilizzando il protocollo I++DME. I dati grezzi possono essere successivamente trasmessi a pacchetti software specializzati per l'analisi delle superfici per ottenere rapporti più dettagliati.
  • La calibrazione del sensore include la misura della finitura della superficie del manufatto di calibrazione (SFA) montato sul rack MRS-2. Il software di calibrazione regola automaticamente l'uscita della sonda in base al valore calibrato del manufatto.
  • SFP2 include un asse C motorizzato che consente di eseguire misure delle finiture superficiali con tutti gli orientamenti necessari intorno al pezzo.
SFP2 SMA1_2_

Estensione della garanzia

Puoi inoltre, entro 3 mesi dall’acquisto, estendere a 3 anni la garanzia°del tuo prodotto. Contattaci per maggiori informazioni

Informazioni sui prodotti