Salta la navigazione

"Sono il Quality Manager di Euromould, e posso affermare che questo è il migliore investimento che abbiamo mai fatto."

Riduzione dell'85% dei tempi di ispezione per pezzi prodotti con stampi a iniezione

David Powell, Quality Manager della britannica Euromould Ltd, ha iniziato ad utilizzare il calibro flessibile Equator™ di Renishaw per migliorare la capacità e la trasportabilità del sistema di ispezione, ed è riuscito a ridurre dell’85% i tempi di ispezione sui pezzi prodotti con stampi a iniezione.

Avete presente il tee, quel piccolo supporto di plastica che sostiene la palla da rugby quando la si deve calciare? Avrete anche usato un raschietto per togliere il ghiaccio dal parabrezza dell'auto. Se è così, siete già conoscitori di alcuni degli articoli prodotti da Euromould, un'azienda con sede a Chesham (Regno Unito), specializzata in stampi a iniezione.

Nello stabilimento di Euromould le presse a iniezione sono collocate su due piani e la temperatura può variare drasticamente. La situazione può apparire poco congeniale per l'integrazione di un sistema rapido e ripetibile per la misura dei pezzi, ma gli operatori di Euromould sono riusciti nell'impresa grazie a un calibro Equator di Renishaw. Il segreto del successo sta nell'ottima portabilità del sistema e nella sua resistenza alle variazioni termiche che ne permette il posizionamento in prossimità di qualsiasi macchina. Inoltre, la velocità del calibro ha portato riduzioni di tempo ciclo fino a 21 minuti, con un incremento della capacità di ispezione e l'eliminazione dei colli di bottiglia sulle macchine di misura a coordinate (CMM).

Aumento della capacità

Euromould è stato un pioniere dello stampaggio a doppia iniezione nel Regno Unito ed è anche un esempio di come si possono sfruttare i propri successi per innescare nuovi aumenti di produttività. Tanto per iniziare, sono state acquistate nuove macchine e questo ha richiesto un ampliamento degli spazi e una migliore capacità di effettuare i controlli qualità.

Secondo le parole di David Powell, Quality Manager di Euromould: "La nostra macchina di misura era già al limite della capacità, e la nostra produzione era in aumento da 15.000 a 80.000 pezzi. Era una capacità di misura che semplicemente non avevamo".

Durante una collaborazione con Trac Measurement (un'azienda specializzata nell'implementazione di controlli di qualità in applicazioni di lavorazione personalizzata), Powell ha spiegato la sua esigenza di trovare un metodo per aumentare la capacità di misura. Gli specialisti di Trac gli hanno suggerito di ricorrere a un sistema Equator di Renishaw. Powell ricorda: "sono stati gli uomini di Trac a farci conoscere Renishaw. Dopo aver discusso dei nostri problemi e delle caratteristiche di Equator, ci siamo resi conto che il sistema sarebbe stato ideale per le nostre necessità e il prezzo sembrava molto ragionevole. Tuttavia, non conoscevamo affatto i calibri Equator e prima di adottarli volevamo vederli all'opera".

Renishaw ha eseguito un test su uno dei pezzi fabbricati da Euromould e, dopo averlo visto all’opera, Powell ha deciso immediatamente di procedere all'acquisto, convinto dalla straordinaria ripetibilità e velocità del sistema. "È il migliore investimento che abbiamo mai fatto", ha commentato. "Molti clienti ci chiedono un alto livello di accuratezza e tempi di consegna molto rapidi". Su uno dei pezzi stampati più complessi siamo riusciti a ridurre i tempi ciclo da 25 minuti ad appena 4 minuti, grazie a Equator. In un altro caso, i tempi ciclo sono passati da 8 minuti a 1 solo minuto. Non dobbiamo più preoccuparci delle nostre capacità di misura".

Process Monitor

Recentemente, Euromould ha iniziato ad esaminare la nuova funzione del software Process Monitor di Equator che indica agli operatori il momento necessario in cui effettuare la rimasterizzazione del sistema (sulla base dei criteri definiti dall'utente). I limiti per la rimasterizzazione possono essere impostati sulla base della deriva termica, del tempo mancante alla masterizzazione successiva o del numero di pezzi misurati. Gli utenti possono sfruttare le informazioni sulle tendenze dei processi per impostare i valori di ciascun limite oppure utilizzare Process Monitor per identificare le tendenze e definire i valori di masterizzazione in modo da ottenere risultati ottimali.

Per una più semplice condivisione dei risultati, tutti i dati cronologici possono essere esportati come file .csv o come file immagine. "Sembra perfetto," ha dichiarato Powell. "Sappiamo già molto riguardo le tendenze dei pezzi misurati, perché in passato ho preso nota di tutti i risultati e sono riuscito ad individuare diversi schemi ripetitivi. I tecnici che lavorano con Equator avranno il vantaggio di sapere il momento giusto per rimasterizzare, anticipando così le deviazioni. Inoltre, la rimasterizzazione risulta sempre coerente, a prescindere da chi stia utilizzando Equator".

David Powell, Quality Manager di Euromould Ltd mentre usa Equator per calibrare i pezzi

Molti clienti ci chiedono un alto livello di accuratezza e tempi di consegna rapidissimi. Su uno dei pezzi stampati più complessi siamo riusciti a ridurre i tempi ciclo da 25 minuti ad appena 4 minuti, grazie a Equator.

Euromould Ltd. (Regno Unito)

Gestione delle variazioni di temperatura

All'interno dello stabilimento Euromold la temperatura tende a fluttuare in modo significativo. Il calore prodotto dalle macchine per stampaggi a iniezione provoca un aumento della temperatura e i cicli termici delle macchine contribuiscono a produrre fluttuazioni di diversi gradi. Inoltre, le variazioni stagionali possono portare la temperatura fino a 28° C in estate, facendola poi scendere a 20° C d'inverno.

Nonostante queste oscillazioni, Equator ha sempre funzionato perfettamente per Euromould, grazie alla sua capacità di operare in modo efficiente in un ampia gamma di temperature e per merito del nuovo software Process Monitor che fornisce informazioni accurate sui tempi di rimasterizzazione.

Trasportabilità

Prima di acquistare un'unità Equator, tutte le misure erano effettuate su un'unica macchina di misura , posta in una stanza a temperatura controllata. Nel tempo, le dimensioni di Euromould sono aumentate e la distanza fra le presse e la CMM è diventata sempre maggiore. In alcuni casi, i tecnici impiegavano 3 minuti solo per trasportare portare il pezzo alla CMM con un chiaro impatto negativo sui tempi del ciclo di misura e sulla produttività in generale.

Attualmente, il calibro Equator è ubicato al piano superiore dello stabilimento Euromould, a soli 30 secondi di distanza da due macchine V-2 per stampi a doppia iniezione, ciascuna delle quali produce pezzi che in passato dovevano essere portati manualmente al piano di sotto per essere misurati con la CMM. Grazie alla sua eccezionale trasportabilità, Equator può essere riposizionato in qualsiasi punto dello stabilimento e può addirittura essere portato fino alla seconda sede di Euromould dove può essere attivato rapidamente dopo un'impostazione veloce.

Utilizzato per effettuare misure di precisione di pezzi prodotti da due presse

Esempi di stampi a iniezione prodotti da Euromould

Attualmente, Euromould usa il calibro per misurare i pezzi complessi prodotti da due presse. Equator consente di misurare la concentricità nella parte superiore e in quella inferiore di un foro centrale rispetto al diametro esterno. Il foro dipende da un perno che viene inserito nello stampo durante la lavorazione per essere poi rimosso in un secondo momento. Nonostante la ripetibilità del processo, in rari casi può succedere che il perno si sposti durante lo stampaggio. Equator assicura che, nel caso che questo avvenga, il problema sia immediatamente rilevato e corretto.

"Misuriamo i pezzi ogni ora", ha affermato Powell. "Se i risultati non hanno il livello di coerenza desiderato, aumentiamo la frequenza dei controlli". Powell ha continuato: "Tendo a preferire Equator alla macchina di misura perché è molto più veloce. Stiamo per iniziare una nuova linea, simile a quelle per cui stiamo già utilizzando Equator, ma con diverse misure di concentricità nella parte superiore e inferiore".

"Le piastre intercambiabili rappresentano un importante vantaggio durante la produzione, perché mi permettono di passare molto rapidamente da un prodotto a un altro. Mi basta cambiare le piastre e sono pronto a partire".

Equator può utilizzare piastre di fissaggio personalizzate di tipo M6, M8 o da ¼ di pollice. Si tratta di formati comuni per la maggior parte delle piastre per CMM e questo significa che gli elementi di fissaggio pensati per le CMM possono essere facilmente trasferiti al calibro Equator. "Avevamo già degli elementi di fissaggio che usavamo nella CMM e la possibilità di spostarli su Equator ci ha fatto risparmiare denaro e ci ha tolto il problema di procurarci nuove piastre. In ogni caso, ho intenzione di sostituire alcuni elementi con dei morsetti a leva", ha aggiunto Powell.