Salta la navigazione

Encoder incrementale VIONiC™ con riga RKLC20-S (lineare e per arco parziale)

Caratteristiche

  • Uscita digitale direttamente dal lettore
  • Dimensioni lettore: 35 x 13,5 x 10 mm
  • Risoluzioni fino a 2,5 nm*
  • Velocità fino a 12 m/s
  • Errore sottodivisionale (SDE): in genere < ±15 nm*
  • Tacca di zero ottica IN-TRAC
  • Doppio limite

Vantaggi

  • La larghezza di appena 6 mm rende la riga adatta ad applicazioni in spazi ristretti
  • Adatta per misure ad arco parziale
  • Riga vincolata al substrato per migliorare le prestazioni metrologiche
  • Non richiede un'interfaccia separata
  • Elevata immunità a polvere e solventi
  • Strumento diagnostico avanzato
Patch trasparente per banner del sito Web

VIONiC

Il lettore VIONiC unisce le comprovate ottiche di filtraggio Renishaw e un sistema avanzato di interpolazione in un encoder incrementale estremamente accurato.
L'encoder VIONiC offre molte velocità di funzionamento e una vasta gamma di configurazioni di risoluzione, oltre a una ricca serie di opzioni con righe lineari o rotative. che garantiscono la massima versatilità nelle operazioni di feedback di precisione. Inoltre, l'installazione dei lettori VIONiC risulta semplicissima, grazie a una modalità di calibrazione automatica estremamente intuitiva.

Novità

*L'encoder VIONiC è oggi disponibile con risoluzioni fino a 2,5 nm con SDE migliorato sull'intera linea di prodotti.

Cosa è la riga RKLC20-S?

RKLC20-S è una sottile riga a nastro in acciaio inossidabile a basso profilo con un passo di 20 µm, gradazioni incrementali e tacca di zero IN-TRAC selezionabile dal cliente. Assicura un'accuratezza fino a ±5 µm/m ed è disponibile con lunghezze fino a 20 metri (> 20 metri su richiesta). Per offrire prestazioni di metrologia di altissimo livello, le estremità della riga RKLC20-S vengono vincolate in modo rigido al substrato della macchina.

La riga flessibile RKLC20-S risulta adatta anche per le misure con arco parziale perché la sua sezione ridotta consente di avvolgerla intorno a un cilindro a un albero o a un arco con un raggio minimo di 30 mm.

Perché scegliere questo encoder?

Encoder digitale per uso generico

L'encoder VIONiC unisce interpolazione ad alta velocità e prestazioni metrologiche all'altezza delle applicazioni più impegnative. È disponibile in una vasta gamma di configurazioni che permettono di ottimizzare la velocità e la risoluzione del dispositivo in base ai requisiti del sistema di movimento. Inoltre, il lettore VIONiC è in grado di funzionare con righe lineari e rotative con vari livelli di accuratezza. È facile da calibrare e può essere utilizzato anche per produzioni di grandi volumi.

Risoluzione dei problemi e manutenzione

Advanced Diagnostic Tool fornisce un feedback completo sulla condizioni del dispositivo. e risulta molto utile durante le installazioni più complesse e nelle attività di risoluzione dei problemi. Fornisce:

  • Funzioni di calibrazione remota
  • Ottimizzazione del segnale sulla lunghezza dell'asse
  • Indicazione del beccheggio del lettore
  • Indicatori di fine corsa e tacca di zero
  • Uscite DRO e lissajous.

Una riga sottile, ma al tempo stesso robusta e versatile

RKLC è una robusta riga a nastro in acciaio inox, con una larghezza di 6 mm e uno spessore di 0,15 mm. Una volta fissata in modo rigido all'asse della macchina, la riga è "vincolata" al substrato e ne assume le caratteristiche e il coefficiente di espansione termica. In questo modo, gli spostamenti differenziali fra riga e macchina vengono ridotti al minimo.

Righe ad arco parziale RKLC

Le righe RKLC possono essere tagliate alla lunghezza desiderata e montate su un semplice substrato cilindrico. Non richiedono sistemi di montaggio complicati né superfici di allineamento con tolleranze rigide.

Strumento diagnostico avanzato ADTi-100 opzionale

Strumento diagnostico avanzato di VIONiC

Gli encoder VIONiC sono compatibili con lo Strumento diagnostico avanzato ADTi-100 e con il software ADT View. Il loro feedback fornisce dati completi in tempo reale, ed è utilissimo per operazioni di installazione e diagnostica, anche nelle situazioni meno agevoli. L'interfaccia software risulta estremamente intuitiva e può essere utilizzata per:

  • Calibrazioni remote
  • Ottimizzazione del segnale sull'intera lunghezza dell'asse
  • Indicazione del beccheggio del lettore
  • Indicazione di finecorsa e tacca di zero
  • Lettura digitale della posizione encoder (in relazione alla riga)
  • Monitoraggio della velocità in relazione al grafico temporale
  • Esportazione e salvataggio dei dati

Specifiche tecniche

Standard di misura

Riga a nastro in acciaio con codice assoluto e retro autoadesivo, per il montaggio diretto sul substrato

Adatta per applicazioni ad arco parziale (raggio minimo dell'arco parziale: 30 mm)

Dimensioni lettore (LxPxH)

35 mm x 13,5 mm x 10 mm

Passo della riga

20 μm

Coefficiente di espansione termica

Corrispondente al materiale del substrato, se le estremità della riga sono fissate con morsetti

Grado di accuratezza a 20° C

±5 μm/m

Tacca di zero

Tacche di zero IN-TRACincise direttamente nella riga RKLC-S

I magneti del selettore servono a identificare una o più tacche di zero

Interruttori di fine corsa

Doppio limite

Lunghezza della riga

Fino a 20 m (> 20 m su richiesta)

Forma della riga (H x W)0,15 × 6 mm (incluso adesivo)

Velocità massima

Fino a 12 m/s

(per ulteriori dettagli, vedere la scheda tecnica)

Errore di sottodivisione (SDE)

In genere < ±15 nm*

Controllo dinamico del segnale

Condizionamento del segnale in tempo reale, incluso Controllo automatico del guadagno (AGC), Controllo automatico del bilanciamento (ABC) e Controllo automatico dell'offset (AOC) per l'ottimizzazione delle prestazioni su tutta la gamma di condizioni operative

Segnali incrementali


Risoluzione da 5 µm a 2,5 nm

(per ulteriori dettagli, vedere la scheda tecnica)

Collegamenti elettrici

Lunghezza del cavo: 0,2, 0,5, 1, 1,5, 2 e 3 metri, con connettori di tipo D (9 e 15 pin) o connettore circolare in linea (12 pin) o connettore JST a 14 vie

Alimentazione elettrica

5 V -5/+10% solitamente < 200 mA completo di terminazioni

Vibrazione (in funzione)

100 m/s2 max da 55 a 2 000 Hz

Urto (non in funzione)

500 m/s2, 11 ms, ½ seno, 3 assi

Temperatura di funzionamento

Da 0° a +70° C

Protezione

IP40

* Ottimizzando l'impostazione, si può ottenere un SDE < ±10 nm. Per ulteriori dettagli, contattare il rappresentante Renishaw di zona.

Per informazioni dettagliate, vedere la scheda tecnica.

Download

Schede tecniche

 

Funzionamento

L'encoder VIONiC include le esclusive ottiche di filtraggio Renishaw di terza generazione, che mediano il contributo di un gran numero di periodi della riga, escludendo gli elementi non periodici, come ad esempio la sporcizia. Anche lo schema della riga, nominalmente ad onda quadra, viene filtrato per proiettare sul rilevatore un campo di frange sinusoidali. Viene utilizzata una struttura multicanale, sufficientemente accurata da produrre fotocorrenti sotto forma di quattro segnali con fasatura simmetrica. I segnali sono combinati per rimuovere la corrente continua e produrre uscite seno/coseno con spettro pulito ed offset ridotto, mantenendo comunque l'ampiezza di banda oltre i 500 kHz.

Il condizionamento del segnale dinamico avanzato completamente integrato e i comandi Controllo automatico del guadagno, Controllo automatico del bilanciamento e Controllo automatico della correzione si combinano per garantire un errore sottodivisionale (SDE) < ±15 nm.

Questa evoluzione delle ottiche di filtraggio, unita a una componentistica elettronica selezionata con estrema cura, fornisce segnali incrementali con una larghezza d'onda molto ampia, per raggiungere una velocità massima di 12 m/s, assicurando allo stesso tempo il valore minimo di jitter (rumore) di qualsiasi encoder della sua classe. L'interpolazione avviene all'interno del lettore. Le versioni con risoluzione fine risultano ulteriormente affidabili, perché la loro interfaccia integra elettroniche che consentono di ridurre il jitter ad appena 1,6 nm RMS.

L'encoder VIONiC include le esclusive ottiche di filtraggio Renishaw di terza generazione, che mediano il contributo di un gran numero di periodi della riga, escludendo gli elementi non periodici, come ad esempio la sporcizia. Anche lo schema della riga, nominalmente ad onda quadra, viene filtrato per proiettare sul rilevatore un campo di frange sinusoidali. Viene utilizzata una struttura multicanale, sufficientemente accurata da produrre fotocorrenti sotto forma di quattro segnali con fasatura simmetrica. I segnali sono combinati per rimuovere la corrente continua e produrre uscite seno/coseno con spettro pulito ed offset ridotto, mantenendo comunque l'ampiezza di banda oltre i 500 kHz.

Il condizionamento del segnale dinamico avanzato completamente integrato e i comandi Controllo automatico del guadagno, Controllo automatico del bilanciamento e Controllo automatico della correzione si combinano per garantire un errore sottodivisionale (SDE) < ±15 nm.

Questa evoluzione delle ottiche di filtraggio, unita a una componentistica elettronica selezionata con estrema cura, fornisce segnali incrementali con una larghezza d'onda molto ampia, per raggiungere una velocità massima di 12 m/s, assicurando allo stesso tempo il valore minimo di jitter (rumore) di qualsiasi encoder della sua classe. L'interpolazione avviene all'interno del lettore. Le versioni con risoluzione fine risultano ulteriormente affidabili, perché la loro interfaccia integra elettroniche che consentono di ridurre il jitter ad appena 1,6 nm RMS.

Schema ottico di TONiC™ con note

L'encoder VIONiC include le esclusive ottiche di filtraggio Renishaw di terza generazione, che mediano il contributo di un gran numero di periodi della riga, escludendo gli elementi non periodici, come ad esempio la sporcizia. Anche lo schema della riga, nominalmente ad onda quadra, viene filtrato per proiettare sul rilevatore un campo di frange sinusoidali. Viene utilizzata una struttura multicanale, sufficientemente accurata da produrre fotocorrenti sotto forma di quattro segnali con fasatura simmetrica. I segnali sono combinati per rimuovere la corrente continua e produrre uscite seno/coseno con spettro pulito ed offset ridotto, mantenendo comunque l'ampiezza di banda oltre i 500 kHz.

Il condizionamento del segnale dinamico avanzato completamente integrato e i comandi Controllo automatico del guadagno, Controllo automatico del bilanciamento e Controllo automatico della correzione si combinano per garantire un errore sottodivisionale (SDE) < ±15 nm.

Questa evoluzione delle ottiche di filtraggio, unita a una componentistica elettronica selezionata con estrema cura, fornisce segnali incrementali con una larghezza d'onda molto ampia, per raggiungere una velocità massima di 12 m/s, assicurando allo stesso tempo il valore minimo di jitter (rumore) di qualsiasi encoder della sua classe. L'interpolazione avviene all'interno del lettore. Le versioni con risoluzione fine risultano ulteriormente affidabili, perché la loro interfaccia integra elettroniche che consentono di ridurre il jitter ad appena 1,6 nm RMS.

La tacca di zero IN-TRAC™ è integrata nella riga incrementale e viene letta da un fotorilevatore separato, collocato sempre all'interno del lettore. Come è mostrato nello schema, il rilevatore separato di tacche di zero è ora direttamente incorporato al centro del gruppo di fotodiodi lineari del canale incrementale, per garantire una maggiore immunità da problemi di perdita di fase dovuta ad imbardate. Tale configurazione esclusiva viene ulteriormente ottimizzata da una routine di calibrazione automatica che garantisce la fasatura elettronica della tacca di zero e ottimizza i segnali incrementali.