Salta la navigazione

Esempi applicativi di produzione additiva

Esempi applicativi più recenti di produzione additiva


Il tempo è denaro per Holthinrichs Watches

Michiel Holthinrichs, fondatore della società Holthinrichs Watches, ha avviato una collaborazione con un Solutions Centre Renishaw per produzioni additive, per approfondire la conoscenza di questa tecnologia e del suo potenziale per velocizzare i tempi complessivi di produzione dei suoi orologi in edizione limitata.

Il suo primo modello, "Ornament 1", unisce alcuni elementi dell'orologeria tradizionale, come ad esempio il movimento svizzero a caricamento manuale e un design che richiama le forme classiche degli orologi anni '50, con la nuova tecnologia di stampa 3D in metallo, che viene usata nella costruzione della cassa, della corona e della chiusura del cinturino.

  • Riprogettazione "additiva" di un collettore idraulico

    Esempio di applicazione di un sistema di produzione additiva Un collettore idraulico riprogettato per la lavorazione tramite AM: La produzione additiva consente di creare con facilità condutture ed elementi interni e pertanto risulta particolarmente adatta per la progettazione e la realizzazione di collettori.

  • Il primo telaio metallico per bicicletta stampato in 3D

    Empire MX-6 bike with original aluminium frame Renishaw produce macchine per la stampa 3D in metallo e ha collaborato con un'importante azienda britannica che si occupa di progettazione e costruzione di biciclette per creare il primo telaio in metallo, eseguito tramite stampa 3D.

  • Renishaw realizza la punta del musetto per l'automobile supersonica BLOODHOUND.

    3D representation of a prototype design for the BLOODHOUND Supersonic Car (image courtesy of Siemens NX) Renishaw, una delle più importanti aziende del Regno Unito nel settore della tecnologia industriale, sta prestando le sue competenze nel settore della produzione additiva alla creazione di componenti per l'auto supersonica BLOODHOUND, che intende superare la barriera dei 1609 km/h di velocità nell'estate del 2015.

  • La stampa 3D industriale ottiene un grande risultato nei circuiti Formula Student

    The University of Stuttgart’s Formula Student race car with additively manufactured wheel carriers Il GreenTeam e Renishaw, in qualità di sponsor premium, hanno avviato una collaborazione per sviluppare e produrre mozzi per ruote ottimizzati per la monoposto che ha corso nel Campionato Formula Student. Renishaw, grazie al suo know-how nel campo della produzione additiva, è stata in grado di ridurre il peso complessivo del veicolo di 1,5 kg, rendendolo il più leggero mai utilizzato da Green Team.

Ottimizzazione della catena di processi AM

La libertà delle forme offerta dalle tecnologie AM o stampa 3D rappresenta un fattore determinante nella creazione di prodotti innovativi. All'interno di un rivoluzionario processo di produzione digitalizzata, la stampa 3D consente di semplificare radicalmente la produzione di pezzi complessi e di migliorare le prestazioni funzionali, mediante una riduzione del peso e del numero di componenti. Tuttavia, per sfruttare al massimo i vantaggi offerti dalle caratteristiche esclusive della lavorazione additiva, è indispensabile ottimizzare gli strumenti software in modo da soddisfare i requisiti, le regole e le linee guida per le lavorazioni DfAM (design for additive manufacturing). Dassault Systèmes, leader mondiale nella fornitura di software per design 3D, prototipazione digitale e Product Lifecycle Management (PLM), ha collaborato con Renishaw per ottimizzare la propria piattaforma 3DEXPERIENCE® e offrire ai propri clienti una soluzione AM completa e senza compromessi.

Download

  • Storia di applicazione:  Il tempo è denaro per Holthinrichs Watches
  • Case study:  Enhancing the additive manufacturing process chain

KOMET® GROUP rinnova la produzione di utensili da taglio, grazie alle tecnologie di stampa 3D in metallo

KOMET® GROUP ha scelto la tecnologia di additive manufacturing Renishaw per produrre una nuova gamma di utensili da taglio innovativi. Oltre a velocizzare i tempi di produzione degli utensili , l'additive manufacturing consente la creazione di forme complesse, sia per l'esterno dell'utensile sia all'interno, per i canali di raffreddamento.

Sviluppo congiunto di soluzioni per la stampa 3D con HiETA

La tecnologia Renishaw contribuisce al progresso di HiETA nell'additive manufacturing (AM) in metallo, passando dalla semplice creazione di prototipi alla produzione di componenti per scambiatori di calore da introdurre sul mercato. Nello specifico, la recente introduzione di un sistema Renishaw RenAM 500M ha permesso all'azienda di ridurre in modo sostanziale i tempi di lavorazione e, di conseguenza, i costi di produzione.

  • Storia di applicazione:  Esempio di applicazione: Sviluppo congiunto di soluzioni per la stampa 3D con HiETA

Riprogettazione "additiva" di un collettore idraulico

Grazie alla possibilità di creare strutture e passaggi interni. i processi di produzione additiva (in inglese Additive Manufacturing o AM) sono ideali per la progettazione e la produzione di collettori. Renishaw ha collaborato con un cliente nel progettare un nuovo design per un collettore idraulico, con l'obiettivo di ottenere i vantaggi propri della produzione additiva. L'obiettivo principale del progetto era di ridurre la massa del componente, senza comprometterne la resistenza. Grazie alla maggiore libertà progettuale assicurata dalla tecnologia AM, è stata individuata anche un'opportunità per aumentare l'efficienza dei percorsi di flusso.

Tecnologia AM in metallo applicata alla costruzione di mountain bike personalizzate

Le tecnologie di produzione additiva in metallo di Renishaw hanno aiutato Robot Bike Co. nella realizzazione di una mountain bike di nuova concezione, personalizzabile in base alla statura e alle caratteristiche del ciclista.

L'innovativa tecnologia di stampa 3D in metallo accelera la competitività in Moto2™

Il team TransFIORmers di Moto2 sfrutta tecniche di produzione additiva all'avanguardia (stampa 3D in metallo) per produrre sospensioni anteriori di tipo non convenzionale e ottenere così un vantaggio competitivo.

Renishaw produce per conto di Empire Cycles il primo telaio in metallo per biciclette, costruito tramite stampa 3D

Abbiamo anche collaborato con un'importante azienda inglese che progetta e costruisce biciclette speciali, per creare il primo telaio stampato in 3D in metallo. Le due aziende hanno collaborato alla riprogettazione di un vecchio modello di mountain bike e hanno sfruttato tutti i vantaggi offerti dalla tecnologia di lavorazione additiva di Renishaw, utilizzando l'ottimizzazione topologica per creare un telaio in titanio incredibilmente robusto e leggero (il nuovo telaio ha un peso inferiore del 33% rispetto all'originale).

Il muso della monoposto supersonica BLOODHOUND realizzato per mezzo di stampa 3D Renishaw

L'obiettivo della BLOODHOUND non è solo quello di rompere la barriera del suono ma anche di essere il primo veicolo terrestre a superare le 1.000 miglia orarie (1.609 km/ora), una velocità che permetterebbe di percorrere 4,5 campi da calcio in un secondo.
La maggior parte dell’abitacolo e del muso sono realizzati in fibra di carbonio rinforzata con resina epossidica.. Durante il tentativo di record la vettura sarà soggetta a una resistenza aerodinamica complessiva di oltre 20.000 kg. Essendo però la punta del muso la prima zona di contatto con l’aria, la pressione si concentrerà soprattutto su questa parte della vettura, raggiungendo 12.000 kg/m².

La stampa 3D industriale ottiene un grande risultato nei circuiti Formula Student

Il GreenTeam e Renishaw, in qualità di sponsor premium, hanno avviato una collaborazione per sviluppare e produrre mozzi per ruote ottimizzati per la monoposto che ha corso nel Campionato Formula Student. Renishaw, grazie al suo know-how nel campo della produzione additiva, è stata in grado di ridurre il peso complessivo del veicolo di 1,5 kg, rendendolo il più leggero mai utilizzato da Green Team.

La produzione additiva taglia il traguardo per prima

Formula Student è la più popolare gara automobilistica europea a livello universitario e rappresenta il punto di incontro fra leader del settore, ingegneri, atenei e studenti di tutto il continente. L'obiettivo della competizione è quello di progettare e costruire una monoposto e farla gareggiare su un circuito normalmente riservato alla Formula 1. Formula Student rappresenta l'occasione perfetta per sperimentare tecnologie innovative, soprattutto nel campo delle nuove metodologie costruttive e della progettazione tecnica.

  • Case study:  Additive manufacturing crosses the finishing line